75 Views

14 Maggio 2012
PENSIONI: A CASA DI CIRCA 60 MILA PENSIONATI LA BUSTA INPS,INFO POINT DEL PATRONATO EPACA E DELL’ANMIC DI MASSA CARRARA

Sta arrivando, a casa di circa 60 mila pensionati apuo-lunigianesi, il “bustone” contenente tutte le informazioni relative alla pensione in pagamento e la dichiarazione reddituale dell’Inps. Lo fa sapere l’Epaca, il Patronato di Coldiretti che ha attivato, per far fronte alle richieste di informazioni, un info point presso le sedi provinciali per fornire indicazioni, approfondimenti e guidare nella compilazione dellamodulistica. La scadenza, per tutti, è il 30 giugno.
All’interno del plico (info su www.epaca.it) recapitato al domicilio (o del tutore, rappresentante o amministratore di sostegno nel caso), sono presenti i documenti necessari per una tempestiva dichiarazione: modello ObisM, richiesta dei redditi, codici a barre per la variazione delle detrazioni per carichi familiari, modulistica relativa ai titolari di prestazioni assistenziali e per la prima volta nella storia l’INPS comunica al pensionato il codice pin. Sul modello ObisM sono poi riportate in maniera modulare le notizie relative alla tipologia di pensione erogata: la perequazione attribuita in via previsionale per l’anno 2012, la tassazione mensile applicata, i familiari per i quali viene attribuita la detrazione, gli eventuali benefici accessori alla prestazione. “La grande mole di documenti presenti all’interno del plico – spiega Emanuele Bertocchi, Responsabile Provinciale Epaca – può creare confusione. Per questo abbiamo istituito un servizio di assistenza capace di accompagnare, valutando posizione per posizione, il pensionato nella compilazione della dichiarazione. Ci sono modelli da compilare, ed altri non di interesse che invece non vanno compilati. I nostri uffici sono a disposizione di tutti i pensionati apuani”.

Saranno inoltre inviati: il modello per la variazione delle detrazioni fiscali (per l’anno 2012 sono state attribuite le stesse detrazioni per familiari a carico in essere nel mese di dicembre 2011), il modello RED ITA che contiene la lettera di motivazione della richiesta, con l’indicazione dei soggetti tenuti alla dichiarazione e delle modalità di restituzione.
In riferimento alla documentazione per l’accertamento dei requisiti per la prestazione assistenziale inviata agli invalidi civili titolari di assegno mensile (fascia 34, 35, 36, 40, 48), indennità di accompagnamento (fascia 33, 38, 41, 42, 44, 45), indennità di frequenza (fascia 47,49, 50) e ai titolari di pensione sociale e assegno sociale per la dichiarazione di responsabilità relativa alla permanenza del requisito della residenza stabile e continuativa in Italia e per i soli titolari di assegno sociale anche la dichiarazione di responsabilitàsulla sussistenza dello stato di ricovero o meno, in istituto (MOD ACC.ASPS) è stato attivato uno sportello in collaborazione con l’Associazione Nazionale Invalidi Civili di Massa Carrara.

Per informazioni rivolgersi presso la sede provinciale EPACA in Largo Matteotti, 22 (secondo piano), tel. 0585/43852; Aulla presso Via Nazionale, 22, tel. 0187/408264; Pontremoli presso Via del Seminario, 2, tel. 0187/830259; Fivizzano presso Via Pedretti, 12, tel. 0585/92236 e Montignoso in Via Roma presso la sede de Il nostro Consorzio (aperto il venerdì dalle 10 alle 12).

Per una consulenza personalizzata o per un servizio a domicilio (riservato a persone diversamente abili, o impossibilitate a spostarsi, svolto in collaborazione con l’ANMIC, contattare in orario di ufficio Emanuele Bertocchi al 335 76 39 765 e Giuseppe Calvanese Presidente ANMIC 338 4335366.

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi