71 Views

7 Maggio 2012
LUNIGIANA: UN PROGETTO PER VALORIZZARE LA FILIERA DELLA FARINA DOP, INCONTRO AD AULLA

C’è tempo fino al 31 maggio per aderire al progetto del Comitato Promotore per la Farina di castagne DOP della Lunigiana che ha l’obiettivo di dare risposta a tutti gli operatori della filiera e rafforzare l’immagine del Marchio da poco riconosciuto dall’Unione Europea. Il progetto sarà presentato nell’ambito del bando PIF, i Progetti Integrati di Filiera della Regione Toscana che hanno la finalità di costruire opportunità economiche ed occupazionalisviluppando logiche di filiera di qualità e legate all’identità territoriale. Ad aderire possono essere tutti gli attori della filiera: da chi produce, equindi i castanicoltura, a chi trasforma e commercializza il prodotto finale. Previsto un incontro pubblico giovedì 10 maggio (dalle ore 21) presso la sala consigliare del comune di Aulla all’interno del quale sarannoillustrati i dettagli e le modalità per aderire al progetto e al successivo“Accordo di Filiera”. Gli investimenti coperti dai finanziamenti dei PIF vanno dalla possibilità di riqualificazione del castagneto alla stesura di piani di marketing aziendale, passando per gli investimenti in attrezzature per il miglioramento produttivo. Il PIF richiede un numero minimo di 15 soggetti aderenti, di cui almeno 5 partecipanti diretti (Imprese che operano investimenti) , ed un importo di spese ammissibili superiore a 400.000 euro. A seguito dell’approvazione del PIF da parte della Regione i partecipanti diretti, su indicazione del Capofila, presenteranno le rispettive domande di aiuto sul sistema informativo di ARTEA secondo le modalità previste dal DAR e dai singoli bandi di misura.
Dopo il riconoscimento della Dop, lungamente inseguita dai produttori, il PIF rappresenta un ulteriore passo importante per sviluppare quella progettualità efficace orientata a razionalizzare le tecniche di produzione, capace di innovare radicalmente le tipologie di prodotto  finali  e, in ultimo, mettere a regime nuovi modelli organizzativi lungo le fasi della filiera. L’incontro è aperto a tutti gli operatori già presenti nella filiera della castanicoltura e anche a coloro che hanno intenzione di approcciarsi al mercato.
 

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi