79 Views

27 Ottobre 2010
IL CANDIA RICORDA EVA VERNAZZA, LA SIGNORA DELLA VITICOLTURA EROICA SCOMPARSA UN ANNO FA

“Vado alla ricerca ancora oggi del vino perfetto. Ancora non l’ho trovato ma conto di riuscirci prima o poi”. Così aveva raccontato Eva Vernazza, la scorsa primavera, parlando delle sue viti e della sua azienda vitivinicola che domina le colline del Candia, la sua esperienza di donna imprenditrice, il suo amore per il lavoro e per quelle viti che ogni giorno seguiva con passione. Si è spenta pochi mesi dopo lasciando in eredità ai figli, in località Piane, trent’anni di storia e la qualità di un vino conquistata dopo anni e anni di duro lavoro. Un eredità che continua a vivere e a produrre “il suo vino”. Il consorzio di tutela del Candia Doc e Coldiretti la ricordano, ad un anno di distanza dalla sua morte, eleggendola “signora della viticoltura eroica”. Per un giorno, giovedì 28 ottobre, le colline del Candia e le sue cantine si fermeranno per ricordarla. Lei era il simbolo di una generazione di agricoltori capace di sposare i tempi e di adeguarsi. Con lei se n’è andata un pezzo di storia del Candia.
La messa in suffragio di Eva Vernazza si terrà alla Chiesa di San Sebastiano, giovedì 28 ottobre, alle ore 18,30. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi