84 Views

9 Febbraio 2012
FREDDO/SPECULAZIONE: TUTTI I PREZZI DEGLI ORTAGGI DI STAGIONE, LA FILIERA CORTA NON SENTE IL FREDDO

Acquistate frutta e verdura di stagione ai mercati degli agricoltori o direttamente in azienda per evitare di finire nella rete delle speculazioni che in questi giorni, per colpa del grande freddo e delle difficoltà di collegamento, si è abbattuta sui prezzi. Se in parte leggeri aumenti sono giustificati dalle gelate non sono mancati casi episodici di speculazioni con prezzi anche triplicati (+200 per cento) al dettaglio, secondo quanto denunciato dalle associazioni dei consumatori Casper. In particolare “ritocchino” ai cartellini, più o meno giustificati, sono stati rilevati per bieta, broccoli, carciofi, cavolfiori, carote, indivia, scarola per citare gli ortaggi invernali più comuni secondo il servizio Sms consumatori. Al prezzo di sms consumatori le imprese di Campagna Amica possono applicare il 30% in meno. Ai mercati viene applicato il Prezzo Amico. Ovvero: prendi il prezzo medio, lo tagli del 30%. Quello è il prezzo massimo (il punto di partenza) che il consumatore può pagare. Può pagare quindi anche di meno. I prezzi, a dimostrazione, sono alla portata di tutti (vedi tabella): broccoli da 1,65 euro al chilo a 1,16; bieta da 1,45 a 1,02; carote da 1,25 a 0,88; carciofi da 0,90 a 0,63; invidia ricchia da 2,05 a 1,44 fino gli spinaci da 2,20 a 1,54.
Per stare lontani dai prezzi anomali, gonfiati dagli eventi atmosferici che hanno paralizzato il paese, una soluzione intelligente è offerta dalla filiera corta: zero intermediazioni, rapporto diretto e sincero tra chi produce e chi acquista. Ed in lucchesia, come in Versilia, le occasioni non mancano. “Gli agricoltori – recita uno slogan ormai famoso – ci mettono la faccia”.
A consigliare di fare la spesa ai mercati e nelle Botteghe, la più vicina a Marina di Carrara in Via Felice Cavallotto a marchio Campagna Amica, o in alternativa direttamente in azienda per toccare con mano quello che si mette nel piatto, è Coldiretti che suggerisce di fare molta attenzione al cartellino dei prezzi. Sono proprio i prezzi l’arma in più della filiera corta espressa dall’organizzazione agricola a livello locale attraverso una fitta e già ben radicata rete di punti vendita: ogni venerdì in Piazza Finelli ad Avenza e ogni giovedì in Piazza Roma ad Aulla (ex stazione ferroviaria).
 “Le occasioni non mancano – rilancia la rete della filiera corta Vincenzo Tongiani, Presidente Provinciale Coldiretti – ed i prezzi sono trasparenti e sotto gli occhi di tutti insieme a stagionalità, genuinità, freschezza e al rapporto qualità-prezzo. Le imprese dei mercati rispettano determinate regole tra cui quella di rispettare il consumatore. Si può pagare di più in alcune occasioni una determinata varietà o prodotto, ma in quel caso si portano a casa prodotti e varietà speciali. Pensiamo, per esempio, alla patata di Regnano o alla farina lunigianese”.
Neve, gelate, sciopero non hanno mai fermato nemmeno l’approvvigionamento dei prodotti: “I banchi – spiega Francesco Ciarrocchi, Direttore Provinciale Coldiretti – sono sempre stati riforniti anche quando c’èra lo sciopero dei tir. La filiera corta è una garanzia anche per questo motivo: i prodotti non mancano mai”.
Infine per verificare la congruità dei prezzi contro le speculazioni la Coldiretti consiglia di utilizzare il servizio Sms consumatori che attraverso l’sms al numero 47497 fornisce i prezzi piu’ congrui per i diversi prodotti al nord, al centro e al sud Italia.

PREZZI DI CAMPAGNA AMICA
Gli agricoltori di Campagna Amica possono applicare fino ad un -30% rispetto al prezzo medio di Sms Consumatori.

ORTAGGI
 
PRODOTTI
 
MEDIA
 
PREZZO AMICO
-30%
 
  Broccoli
 
1,65 euro/kg
 
1,16 euro/kg
 
  Bieta
 
1,45
 
1,02
 
  Carote
 
1,25
 
0,88
 
  Carciofi
 
0,90
 
0,63
 
  Cavolfiori
 
1,55
 
1,09
 
  Finocchi
 
1,65
 
1,15
 
  Invidia Ricca e Scarola
 
2,05
 
1,44
 
  Insalata Capuccina
 
1,80
 
1,26
 
  Lattuga
 
1,70
 
1,19
 
  Patate comuni
 
0,90
 
0,63
 
  Spinaci
 
2,20
 
1,54
 
  Zucchine
 
2,55
 
1,79
 
FRUTTA
 
     
  Mele
 
1,85/1,60 euro/kg
 
1,16/1,12 euro/kg
 
  Pere
 
1,85/1,70
 
1,30/1,19
 

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi