74 Views

30 Maggio 2012
FESTA DEI PICCOLI COMUNI: IN PIAZZA MEDICEA IL TRIONFO DELLA FILIERA CORTA, CAMPAGNA AMICA PROTAGONISTA A “SAPORI”

Dove c’è “Sapori”, c’è Campagna Amica. Il mercato della filiera corta di Coldiretti protagonista alla Mostra Mercato dei Prodotti tipici in programma da venerdì 1 a domenica 3 giugno nel centro storico di Fivizzano. La XI edizione della Mostra, uno dei più importanti ed attesi appuntamenti di promozione del paniere enogastronomico apuo-lunigianese, è inserita nell’ambito della “Festa Nazionale dei Piccoli Comuni”, quest’anno dedicata al biologico e alla bio-sostenibilità. Filosofia che si traduce nei prodotti e nelle produzioni stagionali delle imprese agricole presenti in Piazza Medicea, per tre giorni vero epicentro del gusto, della filiera corta e rapporto qualità-prezzo. “Il consumatore risparmia, ed il produttore ci guadagna…il giusto: entrambi i canali fondamentali della filiera, chi produce e chi consuma, sono soddisfatti. – analizza Vincenzo Tongiani, Presidente Provinciale Coldiretti presentando l’iniziativa – Portiamo a Sapori, straordinario momento di valorizzazione del nostro patrimonio, il nostro progetto per una filiera corta tutta italiana che punta a tagliare intermediazioni, a produrre più reddito per le imprese e risparmio per il consumatore, e soprattutto a dare un futuro alle imprese agricole e all’agricoltura. Un futuro che si riflette sulla nostra società, e sulle nostre città. L’alluvione dello scorso inverno che ha messo ko la Lunigiana ci ha ricordato che uno spazio abbandonato è uno spazio insicuro. L’agricoltura ha anche questo ruolo: non produce soltanto food,presidia il territorio, vigila, lo mantiene sicuro. Utilizza gli ambienti e li preserva senza violentarli”.
 
Non poteva mancare una speciale iniziativa promossa da Legambiete e Lunigiana Amica per aiutare concretamente la popolazione di Aulla e la sua comunità, la più colpita dall’alluvione. Nell’arco della tre giorni saranno in vendita 1000 "Cesti di prodotti del comprensorio", ognuno al costo di 35 €, il cui ricavato sarà devoluto alla ricostruzione della biblioteca di Aulla, sommersa dalle acque, e al ripristino di almeno una parte dei 40.000 volumi andati persi. “Anche l’agricoltura e le imprese del territorio vogliono fare la loro parte. L’alluvione dello scorso inverno – conclude Tongiani - deve restarci bene impressa nella memoria: non possiamocontinuare a non ascoltare”.

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi