75 Views

27 Febbraio 2012
AULLA: COLDIRETTI “RINASCE” IN VIA NAZIONALE, L’INVITO DEL VESCOVO A LOTTARE

“Non rassegnamoci di fronte alla crisi. Scommettiamo sulla vittoria, non sulla sconfitta”: è un messaggio di speranza e di incitamento a lottare quello che il Vescovo di Massa Carrara, Giovanni Santucci ha voluto lanciare durante la santa messa che si è celebrata domenica 26 febbraio alla Chiesa Padri Capuccini di Aulla in occasione della Giornata del Ringraziamento di Coldiretti accompagnata dalla colorita e rumorosa sfilata dei trattori, dalla benedizione dei prodotti della terra e dal mercato di Campagna Amica che ha animato, per tutto il giorno, con prodotti a km zero e sapori, Via Nazionale. Una giornata che ha segnato la “rinascita” di Coldiretti dopo la devastante alluvione dello scorso ottobre che aveva annientato, insieme al centro della città, gli uffici ospitati in Piazza Mazzini: Coldiretti riparte proprio da Via Nazionale, al numero civico 221, dove ha deciso di riaprire la nuova sede a partire da lunedì 27 febbraio. Gli uffici, ospitati al secondo piano del nuovo complesso commerciale e residenziale, torneranno a garantire tutti i servizi, dal sindacale al fiscale, dal previdenziale al tecnico parzialmente interrotti dopo la grave alluvione. “Il nostro lavoro non è per noi – ha ricordato il Vescovo – in Italia solo l’agricoltura oggi riesce a creare occupazione ed i giovani trovano un’occasione vera per fare impresa. La terra è espressione di Dio”.
Un messaggio raccolto dal Presidente Provinciale di Coldiretti, Vincenzo Tongiani che ha ricordato la particolarità del momento: “L’agricoltura è la metafora della vita: a volte si inciampa ma poi bisogna rimboccarsi le mani e rialzarsi. Questa comunità è inciampata nell’alluvione - come l’agricoltura a volte inciampa nelle gelate e nei tanti imprevisti che caratterizzano il nostro settore - ma ha trovato la forza per rialzarsi. Coldiretti – ha spiegato durante il suo saluto - ha vissuto le difficoltà dei cittadini di Aulla, ha condiviso quei giorni, e ora vuole condividere la rinascita. I nuovi uffici sono un segnale di continuità. Non è il momento delle accuse e dei colpevoli, è il momento per ringraziare Dio di quello che ci ha dato. Dio ci ha dato la terra per coltivarla. Coltiviamola”.
Una giornata partecipata e sentita anche dai rappresentanti delle istituzioni locali che non hanno voluto mancare alla tradizionale festa dell’agricoltura a conferma del forte legame con le imprese ed i coltivatori lunigianesi. In prima fila il Sindaco di Aulla, Roberto Simoncini; il Vice Presidente della Provincia di Massa Carrara, Fabrizio Magnani; l’Assessore Provinciale all’Agricoltura, Domenico Ceccotti; il Consigliere Regionale e Presidente della Commissione Agricoltura della Regione Toscana, Loris Rossetti e il Sindaco di Fivizzano, Paolo Grassi. Nei cesti che hanno sfilato fino all’altare per la solenne benedizione ortaggi, legumi, olio, vino, uova, formaggi, prodotti del bosco, fiori, pane, pasta e tutti i prodotti che la “Terra ci da ogni giorno”. Una festa non solo per l’agricoltura e per chi fa agricoltura, ma per tutta la comunità grazie alla presenza del mercato della filiera corta di Campagna Amica che ha popolato la domenica di Aulla. “Coldiretti – ha rassicurato Francesco Ciarrocchi, Direttore Provinciale Coldiretti – sarà sempre vicina alle imprese della Lunigiana e alla sua comunità. Questa nuova sede è la prova”.

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi