144 Views

6 Luglio 2024
CINGHIALI: LUNIGIANA, SUPERERARE CRITICITA’ PER ATTUAZIONE DEL PIANO

La peste suina africana, portata dai cinghiali, “bussa” alle porte della Toscana passando dalla Lunigiana. L’allerta è massima. Una preoccupazione che gli agricoltori hanno sfogato prima in Piazza del Duomo, a Firenze, con la grande mobilitazione di Coldiretti, e poi a Pontremoli, in occasione dell’incontro con la vice presidente ed assessora all’agroalimentare, Stefania Saccardi che ha assicurato “impegno e risorse” per risolvere le criticità che oggi impediscono l’attuazione del piano straordinario per evitare la diffusione della “pandemia” suina.

All’incontro, insieme ai sindaci dei comuni dove sono state attivate le restrizioni, hanno partecipato i tecnici della Regione Toscana, l’Atc 13 e naturalmente gli agricoltori di tutta la regione con un presidio promosso da Coldiretti all’esterno del Teatro della Rosa. ‘’L’attuazione del piano e’ l’unico strumento per allontanare il rischio della peste suina. E’ stato un incontro utile e positivo per condividere, con tutti i soggetti in causa, le criticità tecnico organizzative che sono state incontrate sul territorio nella sua attuazione. Il contagio si blocca in un solo modo: con gli abbattimenti e ad oggi questi sono ancora fermi al palo.– ha spiegato la presidente di Coldiretti Massa Carrara, Francesca Ferrari – Siamo molto preoccupati perché le conseguenze, dell’esplosione della peste suina avrebbe conseguenze molto pesanti come l’abbattimento di suini. Quello che c’è da fare ora è chiaro a tutti così come la necessità di destinare risorse per i centri di raccolta e tutta una serie di procedure che devono essere ottimizzate. Dobbiamo lavorare per tenere lontana la peste suina dalla Toscana”. La presidente di Coldiretti Massa Carrara “apprezza l’impegno della vice presidente Saccardi che dopo averlo annunciato nella nostra manifestazione di Firenze, oggi ha incontrato in Lunigiana tutti gli attori che dovrebbero applicare il piano di contenimento delineando già alcune soluzioni che auspichiamo arrivino quanto prima”. Coldiretti Massa Carrara ringrazia infine i soci delle altre province che sono intervenuti a Pontremoli in segno di solidarietà alle nostre aziende del territorio della Lunigiana. Consegnato, nel contesto del presidio, anche l’uniforme alla nuova Guardia Venatoria Volontaria Federico Lauro.

Quando acquisti un prodotto alimentare leggi l’etichetta?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi