355 Views

8 Marzo 2023
8 MARZO: LA FILIERA CORTA E’ ROSA, UN PREMIO PER LE IMPRENDITRICI DEL KM ZERO

La filiera corta contadina è donna in provincia di Massa Carrara. Un’impresa agricola su tre (35%) che anima i mercati degli agricoltori presenti in borghi e piazze del territorio, da Massa alla Lunigiana, o che vende direttamente in fattoria è guidata da donne. Percentuale che sale notevolmente, fino al 90%, se allarghiamo lo sguardo al dietro le quinte delle aziende agricole dove mamme, mogli, figlie e parenti esercitano un ruolo fondamentale nella filiera che dal campo porta i prodotti sul banco dei mercati per poi arrivare dritti nel cuore delle cucine dei toscani. Sono 404 le imprese femminili in provincia che contribuiscono al primato regionale con la più alta concentrazione di imprese rosa: quasi 4 su dieci (39,5%). A dirlo è una indagine di Donne Impresa Coldiretti Massa Carrara e Campagna Amica elaborata per la Festa delle Donne. Il successo commerciale delle imprese al femminile è, secondo Donne Impresa Coldiretti Massa Carrara e Campagna Amica, da attribuire senza dubbio alla capacità di saper trasmette ai consumatori finali i valori, la storia ed i benefici dei prodotti agricoli coltivati o allevati instaurando con loro una empatia positiva.

Successo che Coldiretti ha voluto esaltare premiando, nella giornata internazionale delle donne, le imprenditrici della vendita diretta protagoniste del mercato contadino di Largo Matteotti, nel centro storico di Massa, con la consegna di un omaggio floreale. L’iniziativa, promossa in collaborazione con il Centro Femminile Italiano provinciale e comunale con la presidente Rita Capuano, ha visto la partecipazione di Lorena Ferrari e Silvia Belle del Comitato Donne Impresa e della responsabile provinciale, Manuela Argilla. Omaggio floreali sono stati donati anche a tutte le clienti del mercato di Campagna Amica che ogni mercoledì anima Largo Matteotti. “Le donne che hanno scelto l’agricoltura – spiega Marina Fruzzetti, Delegata Donne Impresa Coldiretti Massa Carrara – dimostrano capacità di coniugare la sfida con il mercato e il rispetto dell’ambiente, la tutela della qualità della vita, l’attenzione al sociale, a contatto con la natura assieme alla valorizzazione dei prodotti tipici locali e della biodiversità. Grazie alle grandi opportunità offerte dall’agricoltura multifunzionale attenta al sociale, all’ambiente e ai cittadini, le donne hanno un ruolo di primo piano in agricoltura, nell’ospitalità turistica determinando il primato nazionale di agriturismi e posti letto, nel sociale garantendo servizi ed attività di supporto alle comunità. Molto spesso sono mamme – conclude la Delegata Donne Impresa – che riescono a conciliare l’attività agricola con la famiglia in contesti non sempre agevoli come quelli montani e marginali dove la loro presenza ha un significato che va ben oltre l’attività economica”.

Quando acquisti un prodotto alimentare leggi l’etichetta?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi