80 Views

15 Novembre 2010
FILIERA CORTA: AULLA, OGNI MERCOLEDI IL MERCATO DI “CAMPAGNA AMICA” ALL’EX STAZIONE FERROVIARIA

La “Campagna Amica” di Coldiretti arriva in Lunigiana. Dopo la positiva esperienza di Avenza, in Piazza Finelli, e il presidio permanente di Lunigiana Amica al Castello di Terrarossa, la filiera corta promossa dalla principale organizzazione agricola provinciale in collaborazione con l’amministrazione comunale, porta ad Aulla, all’interno dell’ex stazione ferroviaria in Piazza Roma, il top dell’agroalimentare locale. Una decina i produttori impegnati a rotazione ogni settimana che riportano finalmente in piazza, nei centro città, il cuore della campagna, e tutti quei prodotti che non possono mancare in casa e nelle dispense: ortaggi e frutta rigorosamente di stagione, vino, miele, confetture e formaggi, e in futuro anche la pasta, la carne. Non mancheranno i prodotti dell’autunno: castagne e funghi. E ciclicamente, con le stagione, tutti gli altri.
Roba da palati fini dedicata ad un consumatore attento e alla ricerca di quel rapporto qualità-prezzo che il mercato e la grande distribuzione ha smarrito. Diventano così due gli appuntamenti settimanali tra la zona di costa e la Lunigiana per famiglie e casalinghe che potranno fare la spesa settimanale risparmiando anche fino al 30% rispetto ai canali tradizionali. Appuntamento fissato ogni mercoledì mattina (dalle 8 alle 13) con debutto in agenda mercoledì 17 novembre con il taglio del nastro da parte delle autorità cittadine e il primo giro tra i banchi dei contadini della Lunigiana che saranno i veri protagonisti, insieme ai clienti, del mercato. Banditi tutti i prodotti che provengono dall’estero, si potranno acquistare solo ortaggi, frutta e prodotti definiti a km zero, ovvero che arrivano da pochi chilometri di distanza dal punto di vendita. Un concetto fondamentale che sta alla base del progetto nazionale per una filiera agricola tutta italiana che si traducie in un tripudio di sapori, profumi e colori. “I mercati – spiega Vincenzo Tongiani, Presidente Provinciale Coldiretti – permettono di risparmiare anche oltre al 30% e hanno dimostrato che l’opportunità offerta dai nostri mercati va in una doppia direzione. In quella del consumatore che ha la possibilità di scegliere quale canale dove rifornirsi di frutta e ortaggi e prodotti tipici, il mercato è uno dei questi. L’altra direzione è quella dell’animazione. Il mercato contribuisce ad animare la frazione, la piazza o la strada che lo ospita”.
Ed è anche grazie alla localizzazione del mercato, nell’ex stazione ferroviaria, che l’agricoltura contribuisce al recupero di un’area storica per la comunità aullese e lunigianese. “E’ importante – conclude Francesco Ciarrocchi, Direttore Provinciale Coldiretti – far riappropriare gli abitanti del patrimonio agricolo e gastronomico espressione del loro territorio, ma è altrettanto importante farlo garantendo il corretto rapporto prezzo-qualità grazie al taglio delle intermediazioni e la vendita diretta. Il mercato di Aulla può costituire un fondamentale punto di incontro tra chi produce e chi vende”.

Per info www.massacarrara.coldiretti.it

Quali buone pratiche hai messo in atto nella tuo quotidianità per ridurre l’uso della plastica?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi